San Marino: soggiornare all’estero low cost

Una trovata a dir poco particolare di andare all’estero spendendo pochi soldi e assicurarsi una vacanza suggestiva, per via dei misteri e della storia che avvolgono quei luoghi, è quella di pianificare un periodo di sosta rigenerativa, per la mente e per il corpo, a San Marino.

La Repubblica di San Marino, è rinomata per i particolari paesaggi che la contraddistinguono e per i vicoli e viottoli medievali, suggestivi, ricchi di fascino, ma anche per i castelli ricchissimi di misteri ancora irrisolti. Fiabe o Leggende, che dir si voglia, i castelli e le vie medievali di San Marino racchiudono in sé una suggestione unica e un alone di mistero che vale assolutamente il ‘prezzo del biglietto’.

Poi non sarà difficile scovare Bed and Breakfast low cost, di facile accessibilità per i più, che fanno il paio con il risparmio di andare all’estero pur rimanendo entro i confini italiani.

Tra le particolarità in cui potrai imbatterti tra le vie meravigliose di una vera signoria medievale abbiamo accennato ai castelli o palazzi nobiliari che affastellano il monte di San Marino, con il belvedere e la camminata suggestiva verso le “tre torri”.

Infatti, come specificano gli esperti di turismo e b&b a tema: “Assolutamente imperdibile, oltre alla Basilica, alla chiesa di San Francesco e alla suggestiva Piazza della Libertà col suo belvedere, le tre torri. Visitarle è praticamente d’obbligo. Misteri, segreti e fosche vicende accompagnano la camminata che va verso la seconda torre. Il cammino delle streghe è infatti oggetto di racconti e leggende popolari, crederci o meno è soggettivo, ma che il ripido sentiero non sia impressionante è innegabile, sicuramente meglio farlo prima che tramonti il sole se si è particolarmente suggestionabili. Il panorama comunque merita la fatica del percorso. Ritornati in centro un bel bicchiere di vin brulé riscalderà dal freddo”.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*